Indagini su Phillip Frost, miliardario e investitore della sanità

Il miliardario e grosso investitore di assistenza sanitaria Phillip Frost è stato uno dei 10 individui e 10 aziende associate incaricati dalla Securities and Exchange Commission di partecipare a programmi di pump-and-dump estremamente redditizi in questi anni.

Opko Health Inc. OPK, una società farmaceutica e diagnostica fondata e guidata da Frost come presidente e amministratore delegato è stata anche nominata nella denuncia SEC.

Le azioni di Opko Health sono calate del 18% nelle negoziazioni di venerdì pomeriggio estremamente attive prima che fossero bloccate.

Frost, Opko e altri sono stati accusati di aver incassato più di 27 milioni di dollari in proventi derivanti dalle vendite di titoli tra il 2013 e il 2018 organizzando grandi acquisti di azioni e promuovendo azioni anche attraverso articoli fuorvianti e scambi manipolativi.

Lo schema ha lasciato gli investitori pubblici in possesso di azioni virtualmente inutili secondo la denuncia della SEC.

Frost, che ha circa 80 anni e vive a Miami Beach, in Florida, ha ricoperto il ruolo di presidente del produttore di farmaci generico Teva Pharmaceutical Industries Ltd.
In precedenza è stato presidente e amministratore delegato di Ivax Corporation fino al 2006 e prima ha lavorato per riformulare un vecchio farmaco per l’asma in un best seller di Key Pharmaceuticals, che ora è una consociata di Merck & Co. Inc.

Il miliardario biotech della Florida ha anche un museo della scienza di Miami intitolato a lui, il Phillip and Patricia Frost Museum of Science.

La denuncia della SEC in particolare nota che “”gode di una reputazione come investitore di successo nel settore delle biotecnologie.

Biotech svolge anche un ruolo considerevole nel reclamo SEC, Frost e altri presumibilmente si sono rivolti a una società privata di biotecnologie nel 2010, proponendo di renderlo pubblico, come un modo per finanziare la ricerca su una tecnologia che l’azienda sperava di utilizzare nei grandi mercati della droga.

Il gruppo ha fuso la società con una società di copertura quotata in borsa e ha effettivamente assunto la direzione dell’azienda, ma non ha investito nella ricerca e nello sviluppo come promesso portando in seguito al suo abbandono, ha detto la SEC.

Nel frattempo, nella documentazione della società, l’esistenza del gruppo e le quote di maggioranza non sono state divulgate e uno dei membri del gruppo ha organizzato articoli favorevoli che hanno sottolineato il ruolo di Frost all’interno della società.

Secondo un articolo di Seeking Alpha che fa riferimento alla denuncia SEC, quella società era la BioZone Pharmaceuticals, attualmente controllata da Cocrystal Pharma Inc. che ha visto il calo delle azioni del 14,4% venerdì.

Un’altra azienda presumibilmente utilizzata per uno schema di pump-and-dump era un’azienda privata che sviluppava terapie e diagnostica per il cancro.

Entità possedute e controllate da Frost e altri, tra cui Opko, la società privata Southern Biotech Inc. e Frost Gamma Investment Trust, di cui Frost è un fiduciario, sono state coinvolte.
Lo schema ha portato le azioni della società da 1,91 dollari a 4,30 dollari rendendo al gruppo più di 5,5 milioni di dollari.

Oltre a a Frost nella denuncia sono presenti anche gli investitori Barry Honig, John Stetson, Michael Brauser, John R. O’Rourke III, Mark Groussman, Elliot Maza, Robert Ladd, Brian Keller, John H. Ford e le società Alpha Capital Anstalt, ATG Capital LLC, GRQ Consultants Inc., HS Contrarian Investments LLC, Grander Holdings Inc., Melechdavid Inc. e Stetson Capital Investments Inc.
La SEC sta ora chiedendo che gli imputati siano tenuti a rinunciare ai loro guadagni illeciti, con relativi interessi, oltre a sanzioni civili, e che siano esclusi da altre manovre finanziarie.”